Tutti bevono il caffè “per svegliarsi”.

In effetti la caffeina è la sostanza attiva più presente nel caffè (ed in effetti ne prende il nome) e che ne caratterizza gli effetti. Gli effetti principali della caffeina sono:

  • aumenta ritmo e velocità di contrazione cardiaca
  • aumenta l’afflusso di sangue a livello periferico e polmonare (vasodilatatore)
  • aumenta il consumo di ossigeno da parte dell’organismo (accelera il metabolismo)
  • incrementa la trasformazione dei grassi in energia
  • blocca gli enzimi inibitori dell’adenosina, permettendo che le molecole di ATP rimangano intatte più a lungo e quindi degradando l’energia più lentamente
  • grazie all’azione sui recettori di diversi neurotrasmettitori ha un effetto antidolorifico

Questi sono alcuni degli effetti più comuni del caffè. Spiegare in parole povere la lista di effetti snocciolati in modo più scientifico è semplice:  è scientificamente dimostrato che il caffè è energizzante ed è particolarmente adatto quando c’è bisogno di particolari perfomance mentali e fisiche.

Il caffè tiene svegli o no?

Molti sul discorso performance mentali avranno da ridire dicendo che non è vero che il caffè tiene svegli. Se la tazzina di caffè non fa effetto possono esserci diversi motivi:

  • siamo assuefatti a quella dose di caffeina giornaliera così da non percepire la differenza (che biologicamente invece c’è)
  • stiamo cercando di “stare svegli” in cui diversi ormoni già concorrono al lavoro della caffeina, l’effetto del caffè per stare svegli si nota molto di più in momenti in cui effettivamente dovremmo stare dormendo (ad esempio quando non si dorme la notte).

Stesso discorso vale per insonnia o ansietà: ci sono diversi fattori legati a genetica, dieta e stile di vita che concorrono agli effetti del caffè.

Caffè e stati di salute particolari

Visti i suoi effetti positivi anche sull’umore una tazzina di caffè a meno che non ci siano prescrizioni mediche specifiche non si nega nemmeno a ipertesi e cardiopatici. Se bevuto con moderazione non c’è nulla di cui spaventarsi.

In ogni caso se ci sono problemi cardiovascolari, gravidanza o si prende farmaci specifici (come ad esempio psicofarmaci) è sempre necessario avere il parere del medico prima di godersi il proprio espresso.

Proprietà poco conosciute del caffè

Se ultimamente è abbastanza frequente che il caffè si trovi in integratori o creme per il dimagrimento, ancora non tutti sanno dell’azione antidolorifica della caffeina che abbiamo citato poco prima. In realtà molti farmaci da banco che contengono anti-infiammatori  come il paracetamolo sono spesso abbinati con caffeina per incrementare l’effetto.

Un altro effetto del caffè conosciuto da pochi è quello di nootropico, cioè promuove le connessioni tra i neuroni: se tutti usano il caffè per “Stare svegli” pochi sanno che in realtà aiuta anche a “essere più svegli”. 

Quali sono le altre virtù del caffè che conosci?

12Novembre
2018
  • 170
  • 0

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi